Animali

COME SAPERE SE IL MIO CAT È IN CIELO 8 SINTOMI INFALIBILI

Se arriva la primavera e il tuo gatto inizia a comportarsi in modo strano, tutto indica che potrebbe essere in calore. Questi sono alcuni sintomi:

Se ultimamente stai notando uno strano comportamento nel tuo gatto, poiché è più affettuosa del normale e le carni in un modo molto forte, non preoccuparti, sicuramente non succede nulla di pericoloso, è semplicemente andato in calore. Qui spieghiamo in cosa consiste lo zelo di un gatto e ne elenchiamo i sintomi principali.

Quando un gatto si riscalda?

Lo zelo, chiamato anche estro, è un periodo del ciclo sessuale degli animali che promuove la riproduzione. Di solito colpisce di più le femmineIn questo caso, quindi, i gatti diventano l'unico periodo in cui consentono e cercano rapporti sessuali con il maschio. Come il resto dei mammiferi, lo zelo raggiunge i gatti quando raggiungono la pubertà, cioè quando iniziano a essere fertili e sono preparati per la riproduzione.

Sebbene il primo calore non raggiunga sempre la stessa età in tutti i campioni, è normale che questo animale entri nell'estro tra 6 e 9 mesi di vita. Questo dipenderà dal tuo peso e dalla razza del gatto. Questi mammiferi devono avere un peso minimo per entrare nel calore e, ad esempio, i siamesi sono precedenti ai gatti persiani. Ci sono anche altri fattori esterni che influenzano il calore del gatto, come la luce e la vicinanza al maschio. pertanto, il periodo più frequente è generalmente in primavera. Anche se a volte, se un gatto vive in una casa con riscaldamento e luce artificiale, può essere in calore anche in inverno. Le femmine si svegliano sessualmente prima dei maschi.

Periodi di calore di un gatto

Il gatto può avere diverse gelosie all'anno con un intervallo da 2 a 3 settimane. Lo zelo del gatto è diviso in cinque periodi:

- I proestro: Inizio dell'ovulazione. In questa fase il gatto mostra i comportamenti del calore, vuole attirare il maschio ma non si lascia montare. Dura 1 o 2 giorni.

- estro: Questa fase è ciò che è noto come vero zelo. L'animale è autorizzato a cavalcare dal maschio. I sintomi del calore come miagolare e strofinare diventano più evidenti. Dura tra 3 e 14 giorni, ma in media una settimana.

-I interestrous: Se l'ovulazione non si verifica, c'è uno spazio tra due gelosie che dura tra 3 giorni e due settimane. Questo è il motivo per cui la gelosia è così fastidiosa, poiché ci sono animali che sono praticamente in calore tutto l'anno.

- abile: Se c'è l'ovulazione ma il gatto non rimane incinta, l'utero si prepara per una possibile gravidanza. Dura circa un mese ed è anche noto come "falsa gravidanza". Più tardi, l'animale potrebbe tornare al proestro, dipende dal periodo dell'anno e dalle ore di luce.

- anestrous: In questa fase il mammifero riposa.

Sintomi del calore del gatto

Quando questo animale è preparato per la riproduzione, presenta forti cambiamenti comportamentali:

Diventano più affettuosi: I gatti che entrano in calore diventano molto più teneri del normale. Quando questo animale va in calore, è fortemente limitato al suo proprietario e cerca sempre il contatto con lui e le sue carezze. Ciò si verifica anche con gatti che normalmente sono arisca.

Posizione di guida: È possibile che accarezzando un gatto in calore acquisisca la posizione del rapporto più noto come "lordosi". Per eseguirlo affondano la colonna vertebrale e deviano lateralmente la coda.

Rotolano per terra: Quando questo animale si riscalda, di solito si getta a terra e rotola e rotola sul tappeto.

Maullan molto forte: Questo è il sintomo principale che un gatto è entrato in calore. I suoi miagolii diventano molto più forti e più acuti. Questi tipi di miagolio sono più una specie di pianto o piagnistei che cercano di attirare l'attenzione dei maschi. Tendono a miagolare di più durante la notte. È molto fastidioso

Tentativi di fuga: Quando un gatto è in calore devi prestare attenzione ed evitare di lasciare porte e finestre aperte perché il gatto potrebbe scappare. In questo caso, probabilmente non tornerai o tornerai incinta.

Perdita di appetito: Questo non succede a tutti i gatti, ma alcuni potrebbero perdere l'appetito o mangiare di meno.

Si lecca i genitali: Un altro segno che un gattino è andato in calore leccerà molto i genitali e saranno più gonfi perché infiammati.

L'urina ha un odore più forte: Quando un gatto si riscalda, la composizione chimica delle sue urine cambia e ha un odore molto più forte, come se fosse ammoniaca. Alcuni urinano anche fuori dalla sabbiera per contrassegnare la casa con i suoi feromoni. Questo odore serve a mettere in allarme il maschio che una femmina è vicina e disposta a copulare. A differenza delle femmine, i gatti non sanguinano.

Zelo nei gatti maschi: I maschi come le femmine segneranno la casa con l'urina. Se sentono il miagolio di una femmina, cercheranno di scappare con tutti i mezzi di casa e possono diventare molto aggressivi anche combattendo con altri gatti

Cosa puoi fare

C'è una falsa convinzione che afferma che è necessario che il gatto si riproduca almeno una volta nella vita, tuttavia questo è totalmente falso. Il mammifero può svilupparsi perfettamente senza rimanere incinta ed è stato anche dimostrato che la castrazione precoce riduce il rischio di soffrire di tumori al seno da adulto. Pertanto l'opzione migliore per porre fine al disagio del calore di un gatto è la sterilizzazione. Esistono anche una sorta di pillole per fermare il calore nei gatti, ma non sono molto raccomandate poiché possono danneggiare l'animale e avere effetti collaterali molto negativi. Se al contrario vuoi che il gatto si riproduca, devi aspettare che finisca di crescere. Si consiglia di far passare diverse gelosie fino a quando non si ha circa un anno e mezzo da gestire senza avere problemi di salute.

commenti

Dice María José

Ciao, è normale che il mio gattino di 8 mesi faccia pipì sempre più volte ... e quando lascia la sandbox, non seppellisce la pipì e si lecca direttamente i genitali? Come faccio a sapere che non si tratta di cistite. grazie mille !!

Il mio gattino ha 19 mesi e non ha mai manifestato sintomi di zelo. Che cosa sarà?

grazie, il mio gatto mi ha aiutato molto, non smettere di disturbare quello del mio amico

Che cos'è lo zelo?

Lo zelo è la fase in cui i nostri animali domestici sono più ricettivi alla copulazione per riprodursi. Si fa riferimento ai gatti quando si parla di calore ed è il periodo di tempo in cui sono fertili. "Le femmine entrano in calore tra quattro e dodici mesi", spiega la veterinaria Ana Anglada, specialista in medicina felina presso AnagaVets, a Madrid. Ma ci sono alcune peculiarità. "Quelli con i capelli corti, come il Siamese, tendono a farlo prima, mentre quelli con i capelli lunghi possono richiedere fino a 18 mesi", dice.

Come nel nostro ciclo sessuale, ci sono diverse fasi: proestro, estro, destro, anestro.

I proestro. Dura circa tre o quattro giorni. Durante questa fase, il gatto sarà più affettuoso, cercherà coccole, ma non permetterà a nessun maschio di montarlo.

Estro o zelo. Questo è lo stadio in cui puoi rimanere incinta. Riconoscerai che è presente perché i sintomi sopra menzionati si accentueranno. Inoltre, strofinerà tra le gambe, gli oggetti, rotolerà a terra, miagolerà e aumenterà i suoni, il suo corpo si piegherà leggermente (lordosi) e manterrà la coda inclinata per scoprire l'orifizio vulvare. Ci sono gatti che possono anche fare pipì di più, eliminando i feromoni facendo così. Questa fase dura circa 7 giorni.

Tieni presente che un gatto può rimanere incinta dal secondo giorno di calore. I nostri piccoli pelosi "hanno indotto l'ovulazione, cioè hanno bisogno di stimoli durante i rapporti in modo che una serie di ormoni venga rilasciata e si verifichi l'ovulazione. Ma si è anche visto che potrebbe esserci un'ovulazione spontanea nel caso di colonie nel che il maschio è in relazione alle femmine ma non è permesso cavalcare (ad esempio negli incubatoi). Per rimanere incinta, in genere, hanno bisogno tra tre o quattro supporti per un periodo di 24 ore perché si verifichi l'ovulazione, quindi diversi maschi possono essere i genitori di una cucciolata (se il gatto è stato cavalcato da diversi gatti durante quel periodo) ", aggiunge lo specialista.

Destra. Se la gatta è incinta, entrerà in un periodo di gestazione che durerà circa 60 giorni.

Anestrous. Se la guida non si verifica, smettono di mostrare segni di calore e trascorrono un periodo di inattività tra una e due settimane, fino a quando non mostrano nuovamente segni di calore. Questo ciclo dura tra una e tre settimane settimane e si ripete durante il periodo riproduttivo.

Questo è molto influenzato dalle condizioni ambientali. "I gatti sono" poliestrici stagionali ", cioè possono avere diverse gelosie durante la stagione riproduttiva e questo sarà influenzato dalla luce. Ad esempio, di solito entrano in calore quando ci sono tra le 14 e le 16 ore di luce (artificiali o naturale) Nella nostra zona (emisfero settentrionale) questo di solito va da metà gennaio a metà ottobre. I gatti che vivono esclusivamente all'interno delle case possono mostrare segni di zelo durante tutto l'anno ", spiega il veterinario.

I gatti maschi, d'altra parte, non hanno un vero zelo, poiché sentono il bisogno di procreare durante tutto l'anno, purché i gatti siano ricettivi e disposti a essere montati.

Puoi evitare la gelosia?

L'unico modo per evitare lo zelo dei gatti è il sterilizzazione. In realtà, è una misura raccomandata dai veterinari, poiché in questo modo si evitano inutili lettiere e sovrappopolazione di colonie di gatti incontrollate, che ovviamente rappresentano un pericolo per la salute e la sopravvivenza di questi piccoli gatti.

"In precedenza, le pillole o le iniezioni venivano utilizzate per inibire il calore, ma è stato dimostrato che l'uso di questi contraccettivi favorisce la comparsa di tumori al seno, che nei gatti sono maligni in una percentuale molto alta, quindi oggi vengono utilizzati è controindicato ", chiarisce l'esperto.

La sterilizzazione del gatto è un'operazione relativamente semplice che viene eseguita in anestesia generale. In precedenza, era stato eseguito un preoperatorio con un esame del sangue, un ecocardiogramma e, a volte, una radiografia del torace per conoscere lo stato di salute dell'animale.

Che cos'è la sterilizzazione?

il La sterilizzazione nelle donne non solo previene la comparsa di calore, ma è stato anche dimostrato che se fatto in anticipo riduce il cancro al seno di quasi il 100% (Abbiamo già detto che sono molto aggressivi e per lo più maligni e tendono a metastatizzare). Nel caso dei maschi, eviteremo di segnare a casa (inoltre, la pipì del maschio senza padrone ha un odore molto più forte), che fuggano e possiamo avere paura di oltraggi, cadute dalle finestre o combattimenti.

Nel caso di i maschi rimuovono i testicoli (orchidectomia) e nelle femmine possono essere rimosse solo le ovaie (ovariectomia) oppure è possibile scegliere le ovaie e l'utero (ovarioisterectomia). "Fino a poco tempo fa era raccomandato quest'ultimo. Ma, recentemente, sono apparsi studi che potrebbero favorire la prima ovariectomia, poiché si vede che non ci sono differenze. Anche così, preferisco non dare un'opinione fino a quando non esamineremo completamente le prove medico ", afferma il veterinario.

L'operazione di sterilizzazione può essere eseguita mediante chirurgia a cielo aperto (quella tradizionale) o mediante laparoscopia. "La nostra esperienza ci rende inclini a questa tecnica, poiché ci consente di avere piccole incisioni chirurgiche. Ciò riduce il dolore durante l'intervento chirurgico e il tempo chirurgico. Inoltre, essendo in grado di visualizzare l'interno con aumenti, l'intervento è più semplice", conclude. Ana Anglada

© HOLA! È vietata la riproduzione totale o parziale di questo rapporto e delle sue fotografie, anche citandone l'origine.