Animali

Quando il tuo cane piange, lo fa davvero?

Per i dog sitter è molto sconcertante che piangano, siano essi adulti o cuccioli, quindi in questo articolo di Animal Expert spiegheremo perché i cani piangono, perché vogliono comunicare con noi, perché sono malati, spaventati o hanno bisogno di coprire alcune necessità di base.

Ecco perché è importante scoprirlo le ragioni di queste grida e che siamo chiari che il nostro cane non piange per disturbarci, ma perché c'è una causa sottostante che lo causa. Allo stesso modo, spiegheremo anche cosa fare e altri dettagli da considerare.

Il mio cane piange per attirare l'attenzione?

Ci sono caregiver che pensano che il cane pianga per un capriccio e basato su quella convinzione che decidono ignoralo o, peggio, punirlo. Ma dobbiamo sapere che suona come piangere ma, anche, ululati, abbaia o gemiti, fanno parte del linguaggio del nostro cane che, in assenza di parole, esprime i suoi bisogni.

Pertanto, dobbiamo prestare attenzione e provare scopri perché il nostro cane piange. Successivamente vedremo diverse situazioni in cui potrebbe apparire il pianto e, alla fine, spiegheremo come far piangere il cane.

Perché i cuccioli piangono?

si tratta di molto normale che quando un cucciolo torna a casa piange non appena è solo. Questi piccoli hanno spesso vissuto insieme alla madre e ai fratelli, cioè sempre in compagnia. Pertanto, viene spiegato perché il cane piange a causa di a sentimento di solitudine e anche paura di una situazione nuova e sconosciuta. Sebbene la teoria dicesse che dovevano abituarsi a loro facendoli piangere, oggi questa misura è messa in discussione e si decide di servili.

Perché il mio cane adulto piange?

Generalmente il pianto del cucciolo viene risolto immediatamente e non è normale che ciò si verifichi nel cane adulto, anche se ci sono alcune situazioni, come quelle che vedremo di seguito, che possono spiegare perché i cani piangono:

  • paura: Un cane può essere spaventato per diversi motivi come il rumore, ma può anche piangere in una situazione di ansia, come quando viene visto da solo a casa. Un cane in questo stato può causare danni. Inoltre, il cane piange tutto il giorno se non ha compagnia. Si consiglia di richiedere il parere di a etologo o veterinario specializzato nel comportamento canino.
  • bisogno: In questi casi il cane vuole attirare la nostra attenzione perché ha finito il cibo o, più frequentemente, sente il bisogno di uscire e fare i suoi bisogni. Una volta dato ciò che richiede, il cane starà zitto. Se notiamo che aumenta la frequenza con cui l'urina potrebbe soffrire di un'infezione alle urine, problemi ai reni, ecc., Che il veterinario dovrà diagnosticare.
  • dolore: È probabile che un cane malato o doloroso pianga, specialmente nel momento in cui viene toccato o riposato sulla zona dolorante, come un orecchio da un'otite o una gamba da una ferita. Possiamo esaminarlo e andare dal veterinario. Se il nostro cane piange molto ultimamente, improvvisamente, l'ipotesi del dolore diventa più plausibile.
  • emozione: In alcune occasioni quando il cane incontra alcune persone o cani o ci saluta, diventa nervoso o inizia a piangere. Di solito rimette una volta salutato.

Il vecchio cane che piange

Oltre alle cause che abbiamo esposto, un cane che invecchia subirà una serie di cambiamenti prodotti dai processi di invecchiamento mentale e fisico che possono spiegare perché questi cani piangono. Questi cani adulti piangono di notte, a volte, perché i loro schemi di sonno sono alterati, trascorrendo più tempo a dormire durante il giorno e restando svegli per più ore di notte, in modo da poterli sentire in quel momento. problemi osteoartriteCon il dolore che comportano, possono anche essere la causa di piagnistei e pianti, nonché disorientamento e disagi che richiederanno l'intervento del nostro veterinario.

Come far piangere un cane?

Abbiamo spiegato ragioni che spiegano perché i cani piangono. Evitare il pianto comporta l'identificazione di ciò che lo scatena. Il veterinario è colui che deve escludere problemi fisici. Al di fuori delle malattie possiamo evidenziare alcune misure per evitare il pianto:

  • Se adottiamo un cucciolo, dovrebbe essere più di 8-10 settimane, è importante che tu lo senta periodo di socializzazione con la sua famiglia. Ciò contribuirà a facilitare il tuo adattamento alla nostra casa.
  • Un cane con fobie Deve essere desensibilizzato da un professionista, proprio come quello che soffre ansia da separazione. Questi cani possono favorire l'esercizio fisico, un ambiente arricchente>

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché i cani piangono?, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Curiosità del mondo animale.

I cani sembrano così vicini ai sentimenti umani che sembrano persino piangere. Ma il tuo pianto denota davvero tristezza? Le tue lacrime significano le nostre?

Secondo la Federazione europea dei veterinari, la Spagna è un paese in cui i cani hanno conquistato i nostri cuori. I cani sono l'animale domestico di maggioranza qui, dove un il 25% delle famiglie ha un membro della famiglia di cani, rispetto al 19% che preferisce i gatti.

Probabilmente, ciò che rende il cane l'animale preferito degli spagnoli è il suo alto livello di empatia. E non si può negare che molte volte sembrano umani: tengono compagnia, giocano e sono in grado di aiutare la polizia, i vigili del fuoco o i non vedenti. Ma si immedesimano davvero con noi? Quando piangono, le loro lacrime sono reali? Possono sentirsi traditi, offesi o malinconici?

Cosa rende i cani così empatici?

I cani hanno due atteggiamenti. Uno è il gioco, che di solito si verifica quando sono all'aperto o in presenza di altri cani. E l'altro è l'atteggiamento di riposo e monitoraggio della routine della casa in cui vivono, integrandosi nelle faccende del suo padrone e della famiglia della casa. È in questo secondo momento che le loro reazioni diventano umane.

Il motivo è che i cani hanno un know-how che ci stupisce: sanno essere pazienti e accompagnare i loro proprietari in qualunque cosa facciano, mostrando interesse e curiosità per tutto, al punto che sembrano voler aiutare. Si salutano quando ti vedono, si addormentano quando dormi e sembrano tristi quando piangi.

Lacrime di lattina

Cominciamo a parlare da un punto di vista puramente fisiologico, se gli occhi dei cani sono in grado di versare lacrime. E la risposta è si. Hanno condotti lacrimali, e non solo quello. Nel caso di alcune piccole razze come il bichon maltese e i barboncini, è più che evidente perché queste lacrime tingono la pelle e i capelli, producendo alterazioni nel colore che circonda gli occhi, chiamato epifora. Sono razze che secernono più lacrime del solito e talvolta questa situazione provoca persino congiuntivite.

Come gli umani, le lacrime dei cani aiutano a mantenere l'occhio pulito e privo di particelle che possono danneggiare il bulbo oculare. Ma dal punto di vista medico, questa è la sua unica funzione. Le tue lacrime non sono associate ai tuoi umori. Ma ciò non significa che abbiano altri modi di esprimere vulnerabilità o empatia.

Cosa significa piangere dei cani

Sentiamo che ci ascoltano guardando i nostri volti, muovono gli occhi quando li guardiamo, seguendoci con i loro occhi, e a volte sembrano vergognarsi quando li rimproveriamo. Un animale che interagisce in questo modo è un animale puramente sociale, e quelli sociali>

I cani che piangono sono il modo in cui comunicano frustrazione, ansia e dolore. Lo fanno con un obiettivo simile a quello che noi umani abbiamo: ridurre lo stress ed esternare i loro bisogni e conflitti in modo da dare per scontato e aiutarli a ridurli.

Tuttavia, quando ci riferiamo ai cani non dovremmo parlare di sentimenti, ma di sentimenti. Perché questi sono meno complessi e non si occupano di una reale conoscenza di ciò che sta accadendo intorno a loro, ma di chiavi molto più basilari. Mi sento isolato Ho fame Mi sento solo Io piango

Questo perché da un cucciolo il cane ha istintivamente imparato di avere una serie di suoni che cadono davvero in due: abbaiare e piangere. Quel pianto dimostra vulnerabilità e i cani la praticano dai cuccioli e apprendono che quando lo rilasciano sono supportati, trattati con calore, latte o attenzione. Scoprono così che il pianto funziona, che serve a chiedere e aiuta la loro comunicazione perché riescono a ottenere ciò che il loro istinto dice loro di cui hanno bisogno.

Piangono poco per diventare forti

Ma, se funziona così bene per un cane piangere, perché non passano la giornata piangendo per raggiungere i loro obiettivi? Il cane si limita al minimo quando piange perché è un animale gerarchico e il suo istinto lo fa fingere di essere in cima alla casa. Questo significa essere il più coraggioso, il più protettivo e, se possibile, trovare sempre un posto da dove la tua testa è sopra gli altri. Ecco perché a volte sarà più facile vedere un piccolo cane abbaiare come una bestia piuttosto che vederlo piangere. Perché la loro natura chiede loro di essere difensori del loro coraggio, al di sopra di altri bisogni fisiologici.

In questo schema di ragionamento istintivo, il pianto è un metodo di comunicazione che ti fa perdere punti, che gioca contro il>

© HOLA! È vietata la riproduzione totale o parziale di questo rapporto e delle sue fotografie, anche citandone l'origine.

Video: Cane piange dopo che viene rimproverato (Dicembre 2019).